Storia

“L’anno millenovecentosettantotto, il giorno 14 febbraio in Palmanova nel mio studio sito in via …”

Con questo freddo linguaggio notarile ha iniziato ufficialmente la nostra storia; infatti proprio in quel lontano 14 febbraio 1978 veniva costituita l’associazione “Green mice baseball softball club”, con sede a Bagnarla Arsa.

La società tuttavia svolgeva regolare attività già da qualche anno come ne testimonia la prima scrittura contabile (registrata l’1 febbraio 1975: Spese di affiliazione per anno sportivo 1975 – lire 15,00) anche se la squadra esisteva già da tempo. A guidare i primi passi dei Green Mice, fu il presidente allenatore tuttofare Giuseppe Vagnino. La passione per questo sport e la gran voglia di divertirsi permise ai ragazzi di continuare per molti anni anche se nel confronto delle squadre più esperte si ritrovavano lo scotto dell’inesperienza. I neonati sorci verdi, traduzione letteraria dall’inglese, mossero i loro primi passi sul campo di Sevegliano partecipando a diversi campionati di serie C2. Forse all’epoca si pensò che i risultati raggiunti non valessero la pena di essere registrati ma in realtà quella squadra di giovani capelloni come probabilmente vennero definiti all’epoca fu il seme che fece nascere una passione che ha poi contagiato tutto il comune di Bagnarla Arsa ponendo di fatto le fondamenta per la nascita dell’Europa baseball e del Friul’81 softball.

Ma, come si dice, ogni sacrificio prima o poi dà i suoi buoni frutti: quando sembrava che quella gracile piantina dovesse seccare da un momento all’altro, arrivarono i rinforzi nella persona di Goffredo Grezzi. Il professore di ginnastica di tutti i bambini delle elementari e delle medie organizza le sue lezioni all’aperto e le giovani leve cominciano ad assaggiare il duro sapore di una pallina che colpisce il naso o le gambe sul campo di Castions delle Mura. Il testimone passa dalle mani di Vagnino a quelle di Grezzi, l’associazione Geen mice dichiara sua erede l’Europa Baseball. Il campo di calcio, utilizzato soltanto una volta all’anno per il torneo dei bar e ormai avviato a diventare un campo di granoturco, viene donato dal parroco don Aldo Sepulcri a questo gruppo di volenterosi e cosi tutto a un tratto diventa liscio come un biliardo (si fa per dire…), ma soprattutto si anima da mattina a sera.

Ara, sarchia e semina, in pochi anni il tappeto diventa adatto al nuovo gioco e diviene un punto di riferimento per la gioventù del paese, fino ad allora costretta giocare tra campi e fossi, visto che non esisteva alcuna attività sportiva locale. Le bambine giocano con i maschi, con la stessa pallina, fino a quando si decide di fondare una società appositamente per il softball. Da quel momento le società diventano l’Europa Baseball con presidente Pierino Comelli e il “Friul’81 Sofball Club” con presidente Rita Ferrara. Nessuna rivalità tra le due società, ma un’unica grande famiglia dove tutti lavorano con l’obiettivo di dare ai giovani la possibilità di fare sport e soprattutto di crescere, forti e sani. Succede alla presidente Rita la neo eletta Franca Passerino e in fine oggi Morena Bertoldi. Le squadre con il tempo diventano sempre più numerose, soprattutto nel settore giovanile. Il nutrito vivaio garantisce il naturale ricambio e consente all’associazione di mantenersi vitale e ricca di iniziative.